Lucania conservatrice

“La conformazione del territorio e le vicende storico-politiche hanno decretato la nascita di importanti centri arroccati su cucuzzoli inespugnabili. La scelta d’insediarsi su queste creste, dettata dalla necessità di sfuggire agli insalubri e pericolosi fondovalle, porterà a stabilire un legame vincolante tra uomo e natura che salderà per sempre civiltà e territorio. La montagna impone necessariamente un certo stile di vita: abitudini, alimentazione, organizzazione del lavoro, costumi, usanze tradizioni, sono subordinati alla natura del territorio. La stretta integrazione che sin dall’origine viene a determinarsi tra la forma degli insediamenti e la fisionomia naturale dei luoghi, costituisce infatti uno dei caratteri distintivi della morfologia storica e ambientale dei centri dell’Appennino Lucano. L’impervietà dei luoghi, se da un lato favorisce l’isolamento, dall’altro aiuta a custodire le tradizioni, a sostenere e garantire l’identità del suo popolo”. (Alessandra Bruno – Tiziana Pani, L’Appennino Lucano, dal Vulture al Pollino – ed. Provincia di Potenza – Potenza 2006)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *